Diritto all’oblio


Come ottenerlo da Google

Digitando il tuo nome o quello della tua azienda su Google compaiono tra i primi risultati notizie o articoli che danneggiano la tua reputazione? E’ un tuo diritto chiedere a Google di rimuovere dalle ricerche questi link, avvalendoti del diritto all’oblio.

Dal 2014, in seguito ad una sentenza della Corte di Giustizia Europea, il colosso di Mountain View ha l’obbligo di valutare la richiesta di rimozione dei link obsoleti tramite una procedura online.

Per inoltrare la richiesta a Google, una persona o un rappresentante come un’agenzia di comunicazione, deve fornire i propri dati e compilare un modulo per il diritto all’oblio specificando alcuni elementi quali:

  • le motivazioni per cui desidera rimuovere tali informazioni
  • l’elenco dettagliato di tutte le URL segnalate perché vengano rimosse dall’elenco dei risultati di ricerca
  • le ragioni per cui si ritiene che l’inserimento nei risultati di ricerca sia irrilevante, dannoso, non veritiero.

La richiesta a Google per il diritto all’oblio è il primo passo da fare quando è in corso una crisi di reputazione online ma, per la sua complessità, richiede parecchio tempo prima che possa diventare effettiva. Per questo, oltre a gestire tutte le pratiche per l’ottenimento del diritto all’oblio da Google, proponiamo un’analisi dettagliata di tutti i risultati delle ricerche che ti riguardano e una serie di azioni efficaci e dai risultati evidenti in tempi più rapidi.

Vuoi ottenere il diritto all’oblio da Google? Un consulente esperto ti seguirà passo passo nella gestione delle pratiche e nella definizione di una strategia per proteggere la tua reputazione sul web.

diritto_oblio
Richiedi Preventivo

Preventivo per Digital PR

Chiedi ora una valutazione gratuita per le tue Campagne Digital PR. Ti contatteremo entro 24h per fornirti soluzioni e proposte.
Richiedi Preventivo